Home > CAVALLI > Uno sguardo al futuro: Cheltenham nell’antepost Betflag

Uno sguardo al futuro: Cheltenham nell’antepost Betflag

Ippodromo Cheltenham

Vediamo tre favoriti di metà marzo, sui salti molto selettivi del tracciato gestito dai “cheltoniani” nella Contea del Gloucestershire.

16 marzo 2022, Queen Mother Champion Chase (Grade 1), 3200 metri per cavalli di 5 anni ed oltre: Shishkin (2/1), che vedremo prima contro Energumene ad Ascot nel Clarence House Chase il 22 gennaio, dovrebbe essere il più seguito al betting. Gli inglesi lo considerano Evs per questo appuntamento, memori della vittoria che ottenne il 10 marzo 2020 proprio a Cheltenham nel Supreme Novices’ Hurdle (Grade 1).

17 marzo 2022, Ryanair Chase, 4100 metri (Grade 1) per cavalli di 5 anni ed oltre: permane la candidatura di favorito per Allaho (3/1), WP Mullins trainer. Questo figlio di No Risk At All con giubba Cheveley Park Stud, arriverà dritto a questo ingaggio dopo aver vinto a Punchstown il 5 dicembre 2021 in steeple-chase (Grade 1).

18 marzo 2022, Cheltenham Gold Cup, steeple-chase (Grade 1) per cavalli di 5 anni ed oltre. Si corre sull’estenuante tracciato di 5100 metri. Ancora la giubba del Cheveley Park Stud in evidenza, questa volta l’alfiere è A Plus Tard (4.25). Trainer Henry Bromhead, che ha presentato il cavallo a Leopardstown dove è arrivato secondo, il 28 dicembre 2021 nel Savills Chase (Grade 1), sui 4800 metri con terreno allentato, dietro a Galvin.

In pratica, a Cheltenham vedremo il Cheveley Park Stud coi suoi migliori effettivi contro il resto del mondo.