Home > SPORT > Calcio > SERIE B: LA SPAL PER RISORGERE IN CASA DEL PESCARA

SERIE B: LA SPAL PER RISORGERE IN CASA DEL PESCARA

PREVIEW PESCARA-SPAL
Il Pescara per continuare a la risalita e uscire dalla zona rossa della graduatoria, la Spal per ritrovare lo smalto dei giorni migliori e rinsaldare la posizione nella griglia dei playoff. Si gioca sabato 6 marzo, con calcio d’inizio alle 14, allo stadio “Adriatico-Cornacchia”, la gara fra Pescara e Spal, valevole per per la ventisettesima giornata del campionato di Serie B. Entrambe hanno bisogno di fare punti per opposti ed evidenti motivi di classifica. Sarà una sfida fra due allenatori, Grassadonia da un lato e Marino dall’altro, che interpretano il calcio in maniera differente e, anche per questo, il pronostico è aperto. Il match di andata, si concluse con il successo degli estensi con il punteggio di 2 a 0.

LA VIGILIA DEL PESCARA
Il successo, ottenuto in pieno recupero nel turno precedente in casa del Cittadella, ha rinvigorito i biancazzurri che, con la cura Grassadonia, sembrano aver ripreso fiducia nei propri mezzi. I precedenti pareggi con Lecce in casa e Frosinone fuori, comunque, avevano già dato segnali di risveglio per una squadra che sembrava destinata alla retrocessione. La sterzata c’è stata, ma per avere una chiara idea sull’inversione di rotta bisognerà attendere la partita di sabato con la Spal. Il trainer degli adriatici, Gianluca Grassadonia, dovrebbe affidarsi al 3-5-2 con la coppia d’attacco formata da Giannetti e Odgaard. La posizione in classifica resta assai precaria ma, adesso, sono solo quattro i punti che separano i pescarese dalla zona playout. Un eventuale successo contro la Spal darebbe ulteriore vitalità al percorso di risalita intrapreso dopo il cambio di allenatore.

LA VIGILIA DELLA SPAL
È una Spal in crisi di astinenza quella che, sabato pomeriggio, affronterà in trasferta il Pescara. Gli estensi dopo una partenza di campionato brillante, che aveva fatto pensare ad una pronta risalita nella massima serie, adesso occupano l’ottavo posto in classifica. L’ultimo utile per disputare i playoff. I numeri d’altronde non sbagliano mai. La Spal, infatti, non vince dal lontano 18 gennaio, quando al “Mazza” cadde la Reggiana, battuta per 2 a 0. Dopodiché soltanto sei pareggi e tre sconfitte, un bottino troppo magro per un club che ambisce a stare nelle zone nobili.
Anche la panchina del tecnico Pasquale Marino non sembra più salda e un ko in terra adriatica potrebbe pure divenire fatale per il trainer siciliano.
Da Paloschi e Asencio ci si aspetta qualcosa in più, così come da altri elementi chiave dei ferraresi. Insomma, la partita con il Pescara assomiglia molto ad un bivio. Prendere la direzione sbagliata potrebbe far saltare gli ambiziosi piani della società emiliana.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA-SPAL
Pescara (3-5-2): Fiorillo; Drudi, Guth, Scognamiglio; Bellanova, Maistro, Dessena, Memushaj, Masciangelo; Giannetti, Odgaard. Allenatore: Grassadonia.
Spal (4-3-1-2): Berisha; Sala, Okoli, Vicari, Ranieri; Segre, Esposito, Sernicola, Valoti, Paloschi, Asencio. Allenatore: Marino.

DOVE VEDERLA IN TV
L’incontro fra il Pescara e la Spal sarà trasmesso in diretta tv, in esclusiva, sulla piattaforma Dazn.

QUOTE
Leggermente favorita lo Spezia per BetFlag ed i suoi analisti che propongono l’1 a 3.00, così come l’X (sempre a 3.00), mentre il successo della Spal vale 2.45 la posta.
Bet365 offre il 2 a 2.37.