Home > SPORT > Altri Sport > SUPERLEGA: TRENTO E CIVITANOVA IMPEGNATE IN GARA-4 DI SEMIFINALE

SUPERLEGA: TRENTO E CIVITANOVA IMPEGNATE IN GARA-4 DI SEMIFINALE

Volley, Europei: sfida tra Italia e Germania

PREVIEW TRENTO-CIVITANOVA

Spettacolo doveva essere e spettacolo si sta confermando. Nella serie tra Trento e Civitanova, due squadre che si giocano l’accesso alla finale di Superlega, regna l’equilibrio, anche se i marchigiani sono riusciti a ribaltare la sconfitta rimediata in gara1 vincendo i successivi due incroci, portandosi, dunque, a un passo dal passaggio del turno. Attenzione, però, a ritenere scontato il successo della Lube. L’Itas non ha alcuna intenzione di arrendersi e sfrutterà il fattore campo (per quanto praticamente annullato in questo periodo storico) per pareggiare i conti e allungare il confronto fino a gara5.

LA VIGILIA DI TRENTO

Se nella domenica di Pasqua un passo falso in trasferta era preventivabile, lo stesso non ci si poteva aspettare per gara2, persa malamente al PalaTrento pochi giorni prima. Soprattutto dopo la prova convincente che Trento aveva sfoderato nel primo scontro diretto. Il collettivo di Lorenzetti ha un solo risultato disponibile per portare la serie all’ultimo atto. I presupposti per fare bene ci sono tutti, ma il futuro imminente della formazione trentina passerà dalla distribuzione di Giannelli, chiamato a fornire palloni calibrati alla perfezione a Lucarelli, Abdel-Aziz e gli altri che formano il roster titolare. Per sorprendere il muro avversario il gioco dovrà ricorrere molto spesso anche alle vie centrali di Lisinac e Podrascanin, con i quali il regista italiano ha dimostrato di avere un buon feeling.

LA VIGILIA DI CIVITANOVA

La Lube vuole regalarsi la quarta finale scudetto consecutiva. In mezzo c’è un “solo” ostacolo da superare, ma il cammino potrebbe rivelarsi più lungo qualora nella sfida di domani la squadra di Blengini non riuscisse a chiudere la pratica in quattro confronti. Lo spettro di gara5 aleggia sull’ambiente marchigiano, ma Juantorena e compagni vogliono scacciarlo il prima possibile. Con l’uscita dalla Champions League, la vittoria del terzo titolo nazionale in cinque anni rimane l’unico obiettivo rimasto di questa stagione. Nei mesi scorsi un trofeo è già stato inserito nella bacheca del club (la Coppa Italia), ma i campioni in carica della Superlega non hanno alcuna intenzione di consegnare lo scettro nelle mani di qualcun altro.

PROBABILI FORMAZIONI

Trento: Lucarelli, Giannelli, Podrascanin, Michieletto, Abdel-Aziz, Lisinac; libero: Rossini. All. Lorenzetti

Civitanova: Juantorena, De Cecco, Anzani, Leal, Rychlicki, Simon; libero: Balaso. All. Blengini

DOVE VEDERLA IN TV

L’incontro tra Trento e Civitanova, in programma domani alle ore 20.30, sarà trasmesso in diretta televisiva in chiaro su Rai Sport, ai canali 57 del digitale terrestre e 227 di Sky. Inoltre, sarà possibile seguire la gara anche in streaming sul sito internet della Rai, nella sezione Rai Sport.

QUOTE

Secondo gli analisti di BetFlag gli ospiti di Civitanova dovrebbero chiudere la serie con il 2 quotato 1,68, mentre la vittoria di Trento (1) è messo a lavagna a 2.15. Altri bookmakers, come GoldBet e PlanetWin365, propongono il successo esterno rispettivamente a 1,67 e 1,65.