Home > GUIDE > Guida CAVALLI > MONI MAKER, UNA CAMPIONESSA INDIMENTICABILE DEL TROTTO AMERICANO

MONI MAKER, UNA CAMPIONESSA INDIMENTICABILE DEL TROTTO AMERICANO

Moni Maker, campionessa del trotto americano

Moni Maker è stata una delle campionesse Usa di maggiore impatto e grandezza nella storia recente del trotto americano. Dopo essere esplosa a tre e quattro anni nel suo paese natale, ha partecipato a una campagna internazionale che l’ha portata a vincere importanti gare in Francia, Svezia, Danimarca e Italia. Le sue più grandi vittorie hanno incluso le Hambletonian Oaks, le Breeders Crown al Meadowlands negli Stati Uniti, l’Elitloppet a Solvalla in Svezia, la Copenhagen Cup in Danimarca ed il Prix d’Amerique a Vincennes in Francia.

 

Tra sconfitte e successi

Una statura ed una caratura mondiale, quindi. Indimenticabile il successo a Parigi nell’Amerique, la corsa più importante al mondo. E per noi italiani è particolarmente dolce anche il ricordo di una sua sconfitta, quella nel Gran Premio delle Nazioni 1999, disputato a San Siro. Incrociò i guantoni con l’astro nascente Varenne. Ne uscì sconfitta in tutta la sua grandezza in un tripudio di folla festante per il campione di Giampaolo Minnucci e Jori Turja.

 

Cavallo dell’anno negli Stati Uniti nel 1998 e 1999

Moni Maker ha terminato la sua carriera agonistica nel 2000 al Red Mile trottando un miglio sotto la sella in 1.54. Ha battuto il precedente record mondiale che era di 1.58 e 2/5. Si è ritirata con sessantasette vittorie, diciotto secondi e dieci terzi posto in centocinque gare guadagnando oltre cinque milioni e mezzo di dollari. E’ stata nominata cavallo dell’anno negli Stati Uniti nel 1998 e 1999 ed inserita nella Hall of Fame del trotto Usa nel luglio 2006.

 

Scopri tutte le quote ante-post delle corse ippica trotto negli Stati Uniti e segui la diretta streaming.

La storia e le curiosità dei grandi protagonisti del mondo dell’ippica su SportNews BetFlag.