Home > SPORT > Calcio > Nations League: la Serbia ospita la Norvegia

Nations League: la Serbia ospita la Norvegia

Liga

PREVIEW SERBIA – NORVEGIA

Si riparte e questa volta con uno sguardo al prossimo mondiale. Una nuova stagione di Nations League è alle porte. In particolare la Lega B propone squadre di alto profilo che saranno protagoniste anche in Qatar. Tra queste la Serbia che, domani, ospiterà la Norvegia a Belgrado. Nel gruppo 4 ci sarà da divertirsi con squadre dalla cultura calcistica davvero diversa ma con grandi calciatori tra le proprie fila. Oltre alla Serbia ed alla Norvegia, ci saranno anche Slovenia e Svezia. Un mix tra calcio del nord Europa e calcio balcanico. Poteva essere lo scontro diretto tra i due bomber del futuro: Haaland da un lato e Vlahovic dall’altro. Tuttavia il neo acquisto del Manchester City non potrà affrontare lo juventino. Quest’ultimo a riposo per problemi di pubalgia che dovranno essere risolti in vista della prossima stagione.

LA VIGILIA DELLA SERBIA

La Serbia al pari della Norvegia ma anche della Svezia, appena retrocessa, puntano ad una risalita in Lega A. Per fare ciò bisogna iniziare subito a vincere le gare. Nonostante l’assenza di Vlahovic, la nazionale di casa è favorita dai bookmakers e addetti ai lavori. La squadra, infatti, ha un livello qualitativo molto alto e sta vivendo uno dei momenti migliori della propria storia calcistica. Tantissime le conoscenze del calcio italiano: dai fratelli Milinkovic-Savic passando per Milenkovic e Nastasic fino a Lukic a centrocampo. Ma non solo loro, occhi puntati su bomber Mitrovic in avanti appoggiato da Tadic dell’Ajax e da Kostic dell’Eintracht Francoforte. Quest’ultimo obiettivo dichiarato della Juventus per il prossimo anno.

LA VIGILIA DELLA NORVEGIA

Non ci sarà la sfida tra bomber, ma Haaland avrà sicuramente voglia di ricominciare a gonfiare la rete in nazionale. Tuttavia la stella del Manchester City non sarà protagonista al mondiale vista la mancata qualificazione della Norvegia. Le ultime due partite, però, sono state travolgenti anche se contro avversari di non primissima fascia. Due vittorie consecutive contro Slovacchia per 2-0 e Armenia con uno storico 9-0. Ma la Norvegia non è solo Haaland: nel 433 trova posto Ostigard, Thorsby, Odegaard, Hauge e Elyounoussi. Calciatori di livello che hanno grande mercato europeo ed alcuni anche protagonisti in Italia.

PROBABILI FORMAZIONI SERBIA – NORVEGIA

SERBIA (3-4-2-1): V. Milinkovic-Savic; Milenkovic, Veljkovic, Nastasic; Zivkovic, Lukic, Gudelj, Kostic; Tadic, S. Milinkovic-Savic; A. Mitrovic.
NORVEGIA (4-3-3): Nyland; Pedersen, Ostigard, Hanche-Olsen, Meling; Thorsby, Berge, Odegaard; Hauge, Haaland, Elyounoussi.

DOVE VEDERLA IN TV

Il match tra Serbia e Norvegia, in programma giovedì 2 giugno alle 20:45, non avrà una copertura televisiva.

QUOTE

Decisamente favorita la Serbia per BetFlag ed i suoi analisti che propongono l’1 a 2.20; il 2 a 3.30 con la X che moltiplica per 3.20.