Home > GUIDE > Guida CAVALLI > Che notte, quella notte!

Che notte, quella notte!

international trot

Oltre 40 anni fa Delfo e Sergio Brighenti trionfarono al Roosevelt Raceway nell’International Trot

C’è una data che per gli ippici italiani âgée ha un significato particolare. E’ il 23 luglio 1977, oltre quaranta anni fa. E’ quella della vittoria nell’International Trot di Delfo all’ippodromo del Roosevelt Raceway di New York. Una data storica!

Per la prima volta dopo 16 fallimenti gli italiani centravano il successo grazie appunto a Delfo, leader da un capo all’altro sui duemila metri della classica. Battuti anche i favoriti rappresentanti degli Stati Uniti, Keystone Pioneer e Kash Minbar, fuori dal marcatore.

Delfo, in testa dal numero 5 in un campo di otto partecipanti, concluse 1½ lunghezze davanti al campione francese Bellino II col canadese Dapper Dillon terzo. Sino ad allora i migliori piazzamenti italiani erano stati tre secondi posto, compreso quello di Tornese, battuto dal francese Jamin nel 1950 nella prima edizione dell’International Trot.

Tornese era il padre di Delfo, di proprietà della Scuderia Little Toy di Enrico Tosonotti, un costruttore di barche milanese.

In sulky al vincitore uno dei più grandi guidatori della storia del trotto tricolo, l’allora 56enne Sergio Brighenti che nel winner circle, non appena a Delfo è stata posata la coperta d’oro riservata al vincitori, tra abbracci e baci ha dovuto essere allontanato dalla folla felice di italo-americani supporter del cavallo italiano.

Delfo e Sergio Brighenti, due pilastri della storia del trotto made in Italy.