Home > SPORT > Basket > NBA: Denver cerca l’impresa contro gli Warriors

NBA: Denver cerca l’impresa contro gli Warriors

NBA: Milwaukee contro Washington

PREVIEW DENVER NUGGETS – GOLDEN STATE WARRIORS

Si apre la seconda parte di serie per Denver Nuggets e Golden State Warriors. Le prime due gare non ci dicono tutto di una contesa ma danno un indirizzo ben preciso. Nel caso specifico, gli Warriors hanno difeso il proprio fattore campo riuscendo a stabilire un netto 2-0. Nonostante i pronostici della vigilia, Denver non ha mai dimostrato di poter far male agli avversari anche a causa di parecchia inesperienza di alcuni elementi del roster. Manna dal cielo per i campioni degli Warriors che hanno trovato pane per i loro denti e, pur non essendo quelli del passato, sono una serie candidata alle finals di giugno.

LA VIGILIA DEI DENVER NUGGETS

La necessità è di ritrovare il proprio centro di equilibrio dimenticando quanto visto nelle prime due gare. Non sarà facile per Denver specialmente quando il tuo leader cede nel nervosismo, un qualcosa di visto molto raramente. Nikola Jokic è stato espulso in gara 2 rischiando anche di più per una rissa che stava scoppiano al centro del parquet. E’ chiaro che ci si attendeva di più sia da lui che dai Nuggets in questa serie. Adesso, tra le mura amiche, bisogna lanciare un segnale chiaro ritrovandosi spalle al muro. Pesano tantissimo le assenze di Murray e Porter così come la sconfitta di ben venti punti in gara 2. Senza l’apporto dei suoi compagni Jokic può fare ben poco: prima dell’espulsione il centro viaggiava a 26 punti, 11 rimbalzi e 4 assist in 28 minuti. Sarebbe stata l’ennesima grande prova individuale ma che non avrebbe portato al successo.

LA VIGILIA DEI GOLDEN STATE WARRIORS

I numeri ci fotografano perfettamente la situazione. Coach Kerr ha trovato nuova linfa nei giovani ma anche in un Curry nel ruolo di “gregario” uscendo dalla panchina. Il talentuoso numero 30 ha messo a referto 34 punti in appena 22 minuti. A lui vanno aggiunti i 21 del ritrovato Thompson e la solita prova solida di Draymond Green con 6 punti, 3 rimbalzi, 6 assist e 2 palle rubate. Ma Golden State può ambire a molto di più perché ha un supporting cast di tutto rispetto. Oltre a Wiggins, Bjelica e Porter Junior, la vera sorpresa è Jordan Poole. Il suo tabellino, in gara 2, recita 29 punti, 8 assist, 5 rimbalzi, 2 palle recuperate e 1 stoppata. Il futuro prossimo fa sognare i tifosi della Baia.

DOVE VEDERLA IN TV

Il match tra Denver e Golden State, in programma venerdì 22 aprile alle 4, non avrà una copertura televisiva.

QUOTE

Decisamente favorita Golden State per BetFlag ed i suoi analisti che propongono il 2 a 1.73, l’1 a 2.03.