Home > SPORT > Basket > NBA: Boston spalle al muro contro Miami

NBA: Boston spalle al muro contro Miami

NBA: Miami contro Boston

PREVIEW BOSTON CELTICS – MIAMI HEAT

Ora o mai più. Ancora una volta, in questi splendidi playoff 2022, una squadra si trova spalle al muro nella eastern conference. Questa volta tocca ai Boston Celtics in difficoltà contro la forza dei Miami Heat. La squadra di coach Ime Udoka non può fallire l’appuntamento con la vittoria sul proprio parquet dopo aver ceduto in gara 3. Di fronte ci sarà il team di Spoelstra che sente “l’odore del sangue” ed ha la consapevolezza di poter piazzare un colpaccio per indirizzare la serie. Non sarà facile perché la sensazione generale è che questa serie possa essere ancora molto lunga a differenza di quanto sta succedendo nelle finali della Western Conference dove Golden State sta dominando per 3-0 su Dallas. Nella notte italiana, quindi, i verdi dovranno difendere il fattore campo del TD Garden per respingere l’assalto della franchigia della Florida. Una gara da seguire tutta d’un fiato con diverse sorprese che si stanno materializzando dietro l’angolo.

LA VIGILIA DEI BOSTON CELTICS

L’amarezza dopo gara 3 è stata palpabile in tutto l’ambiente biancoverde. Una sconfitta quasi inaspettata. Dopo aver eliminato sia Durant che Giannis Antetoukoumpo, i Celtics avevano maturato l’idea di poter essere la contender numero 1. In realtà Miami ha dimostrato di valere il primo posto della eastern conference. Le difficoltà sono palesi contro una squadra che fonda il proprio credo sulle stesse basi: difesa, aggressività e forza del collettivo. Gara 3, poi, ha messo in evidenza le troppe palle perse e le problematiche di infortuni. Robert Williams è alle prese con noie al ginocchio e la sua assenza è pesantissima nel fermare la strapotenza fisica di Bam Adebayo. Smart e Tatum sono stati costretti ad uscire dalla gara a causa di problemi alla caviglia e spalle/collo. Per il leader con il numero 0, poi, è stata anche la peggior partita con tanti errori e soli 10 punti. Tra le note positive, però, la capacità di recuperare da un -26 di svantaggio ed un Brown formato mvp con 40 punti. La chiave di gara 4, quindi, sarà nel limitare le palle perse, difendere il ferro contro Adebayo e soprattutto capire quanti giocatori saranno disponibili e se ci saranno assenze pesanti.

LA VIGILIA DEI MIAMI HEAT

Anche in casa Miami si fa tanta pretattica. Sulla carta sono diversi i giocatori sotto osservazione per infortunio ma la sensazione è che tutti possano essere arruolabili. A partire dal fondamentale Jimmy Butler fino a Tucker e Lowry. Anche lo stesso Herro dovrebbe essere della gara e la sua presenza aggiunge un tiratore temibile sul perimetro. In gara 3 gli Heat non si sono fatti intimorire dal clima del TD Garden dominando nel primo tempo e portandosi quasi a trenta punti di vantaggio. Nella ripresa, poi, è salito in cattedra Adebayo assolutamente infermabile. Grazie alla prova del centro, non si è notata l’assenza di Butler rimasto negli spogliatoi a causa di un’infiammazione al ginocchio. A livello psicologico Miami è avvantaggiata e dovrà attendersi una reazione veemente di Boston. Limitare i danni potrebbe concedere una chance per cogliere un clamoroso 3-1.

DOVE VEDERLA IN TV

Il match tra Boston Celtics e Miami Heat, in programma martedì 24 maggio alle 2:30, sarà trasmesso da Sky Sport.

QUOTE

Decisamente favoriti i Boston Celtics per BetFlag ed i suoi analisti che propongono l’1 a 1.35, il 2 a 3.05.

L’1 viene proposto a 1.34 da Eurobet.