Home > GUIDE > Guida CAVALLI > Giugno bollente, corse in Francia alle 9 del mattino

Giugno bollente, corse in Francia alle 9 del mattino

Corse

Temperature in costante aumento, sabato e domenica inizio delle corse anticipato per salvaguardare il benessere di uomini e cavalli

Si è fatto un gran parlare di benessere animale nelle scorse settimane in Italia. Soprattutto al trotto alcune associazioni di categoria avevano segnalato il caldo anomalo di questo giugno bollente col pericolo che le corse programmate nel pomeriggio – con temperature alle 14.30-15 percepite attorno ai 40° – potessero creare problemi di salute ai cavalli.

Da lì la decisione del ministero di “consigliare” le società di corse, sino ad allora restie a correre in notturna per evitare aggravi di spese in un periodo già complicato da questo punto di vista, ad iniziare in un orario più consono, tanto che la maggior parte di quelle dotate di impianti di illuminazione hanno cominciato a correre da settimana scorsa in pre-serale.

Di fronte all’ondata di caldo che ha colpito la Francia, e in particolare la regione parigina, LeTrot e France Galop hanno invece deciso di anticipare le prove di sabato a Enghien e Auteuil alla mattinata.

“Stiamo monitorando l’evoluzione delle temperature di giorno in giorno e nel breve futuro sono in costante aumento – ha commentato Benoit Fabrega, assistente esecutivo di LeTrot -. I 39° sono per il momento annunciati sabato a Parigi, quindi c’è il rischio concreto di raggiungere i 40° a Enghien, motivo per cui abbiamo deciso di anticipare le gare, che quindi inizieranno alle 9.00 con l’ultima corsa alle 13.50 per il Quinté. Questo avrà un impatto sulla raccolta di gioco, ovviamente, ma noi favoriamo la salute degli uomini e dei cavalli”.

Si cambia anche in provincia, non solo a Parigi. Il programma di sabato a Durtal inizierà alle 10 e quello a Jallais alle 9. Modificati anche gli orari di Angoulême: la prima corsa partirà nel tardo pomeriggio, alle 17.30.

 

Per consultare altre informazioni sui cavalli e sulle competizioni dedicate, puoi visitare la sezione dedicata