Home > SPORT > Altri Sport > Formula 1: obiettivo prove libere GP di Monza

Formula 1: obiettivo prove libere GP di Monza

Formula 1: gran premio degli Emirati Arabi

PREVIEW GRAN PREMIO D’ITALIA

Si tornerà a festeggiare con il colore rosso sul primo grandino del podio? Questo è l’auspicio alla vigilia di uno dei weekend più attesi nel mondiale di Formula 1. Si torna in pista a Monza per il gran premio d’Italia e per interrompere la striscia di vittorie consecutive di Verstappen. L’olandese è lanciato verso il secondo titolo iridato consecutive e ha creato il vuoto in classifica sugli avversari. Di certo Leclerc e Sainz sono chiamati ad una prova d’orgoglio nella speranza che la Ferrari non patisca i consueti problemi tecnici. Sono oltre cento i punti di distacco del campione in carica rispetto a Perez e Leclerc stesso. In classifica costruttori, invece, la Mercedes punta a completare la rimonta per superare le rosse al secondo posto.

IL PROGRAMMA

Giovedì 8 settembre

Ore 15: conferenza stampa piloti

Venerdì 9 settembre

Ore 14.00: F1 – prove libere 1

Ore 17: F1 – prove libere 2

Sabato 10 settembre

Ore 13: F1 – prove libere 3

Ore 16: F1 – qualifiche

Domenica 11 settembre

Ore 15: F1 gara

IL CIRCUITO

Ci sarebbe davvero ben poco da dire. Monza è forse l’istituzione per quanto riguarda il mondiale di Formula 1. Le paraboliche spettacolari, le velocità folli e quel rettilineo principale che non termina più e che porta ad una brusca frenata ricca di patos. Nel corso degli anni sono state diverse le modifiche, specialmente per motivi di pericolo, tuttavia il fascino della pista italiana resta intatto. In vista del prossimo weekend le Red Bull fanno paura con la loro potenza ma anche la gestione delle gomme sarà fondamentale a causa del veloce deterioramento su questa tipologia di pista.

DOVE VEDERLO IN TV

L’intero weekend di Formula 1 andrà in onda su Sky Sport, in particolare sul canale dedicato alla Formula 1.

QUOTE

Per BetFlag ed i suoi analisti, Max Verstappen è il favorito per le prove libere del venerdì a 2.25 seguito da Leclerc a 3 e Sainz a 5.50.