Home > SPORT > Calcio > Coppa d’Africa: finale tra Nigeria e Costa d’Avorio

Coppa d’Africa: finale tra Nigeria e Costa d’Avorio

Coppa d'Africa: Nigeria Angola

PREVIEW NIGERIA – COSTA D’AVORIO

Dopo un lunghissimo mese di partite, scontri diretti e sorprese, è arrivato il momento dell’ultimo atto della Coppa d’Africa. L’edizione 2024, come detto, è stata scoppiettante con alcune nazionali che hanno giocato un calcio molto “europeo” dimostrando quanto stia crescendo il movimento calcistico africano. Non sorprende, invece, leggere i nomi delle finaliste. Al netto delle altre contendenti, Nigeria e Costa d’Avorio hanno dimostrato di avere delle rose di grande qualità e di aver mantenuto quella continuità di risultati fondamentale in queste tipologie di competizione. Non per niente, la finale appare davvero imprevedibile con le quote dei bookmakers che si equivalgono.

LA VIGILIA DELLA NIGERIA

Il punto di forza è stata la difesa. Sembra un paradosso considerando il reparto offensivo di questa squadra con Osimhen e Lookman su tutti. Eppure la capacità di essere cinica sotto porta si unisce perfettamente con l’aver blindato la porta. Un equilibrio perfetto costruito secondo un 3421 molto bilanciato in tutti i suoi reparti. Difesa molto fisica aiutata dagli esterni capaci di ripiegare e giocare bene le due fasi. Poi c’è quel trio davanti che fa tutta la differenza del mondo: se Osimhen ha giocato al di sotto delle proprie capacità fisiche, Lookman è stato determinante. Il percorso alla finale ha visto la vittoria sul Camerun per 2-0, il successo di misura sull’Angola ed il 2-1 sofferto contro il Sudafrica. Lookman proverà a vincere il titolo di cannoniere mentre l’arma in più è l’ex Udinese Troost-Ekong autore di due marcature.

LA VIGILIA DELLA COSTA D’AVORIO

Non parte già battuta perché la Costa d’Avorio ha una grande squadra. La selezione non è al livello di quella dei tempi di Drogba ma non mancano le stelle. In particolare va sottolineato quanto queste nazionali africane stiano crescendo grazie all’esperienza dei proprio giocatori nei top campionati europei. L’assetto tattico è completamente diverso rispetto a quello della Nigeria. Combacia, però, l’aspetto offensivo con la voglia di colpire con più uomini. L’utilizzo di Kouamé come riferimento centrale non dà punti di riferimento alle difese avversarie. L’imprevedibilità di Pepé e Gradel potrebbero risultare decisiva. Poi c’è la fisicità e qualità di Fofana e Kessié. In generale la squadra può giocarsela assolutamente alla pari. In difesa c’è l’esperto Aurier sulla fascia con il romanista Ndicka a far coppia con Kossounou.

PROBABILI FORMAZIONI NIGERIA – COSTA D’AVORIO

Nigeria (3-4-2-1): Nwabili; Ajayi, Troost-Ekong, Bassey; Aina, Onyeka, Iwobi, Zaidu; Simon, Lookman; Osimhen.
Costa d’Avorio (4-2-3-1): Y. Fofana; Aurier, Kossounou, Ndicka, Konan; Seri, Kessie; Pépé, S. Fofana, Gradel; Kouamé.

DOVE VEDERLA IN TV

Il match tra Nigeria e Costa d’Avorio, in programma domenica 11 febbraio alle 21, sarà trasmesso da SportItalia.

QUOTE

Leggermente favorita la Nigeria per BetFlag e i suoi analisti che propongono l’1 a 2.65, il 2 a 2.90 con la X che moltiplica per 2.88.

L’1 viene proposto a 2.60 da Bwin; a 2.65 da Better; a 2.65 da Eurobet.

Per consultare altre informazioni sulle quote scommesse e le manifestazioni sportive, puoi visitare la sezione dedicata