Home > SPORT > Calcio > Nations League: scontro intrigante tra Serbia e Slovenia

Nations League: scontro intrigante tra Serbia e Slovenia

Nations League: FaerOer contro Turchia

PREVIEW SERBIA – SLOVENIA

Con campionati e coppe giunti al termine, ora l’attenzione è tutta rivolta agli impegni delle nazionali, che in questi giorni sono chiamate ad affrontare le prime uscite della UEFA Nations League. Alcune squadre hanno già fatto il proprio debutto in questa terza edizione del torneo continentale, tra cui Serbia e Slovenia. Nella serata di domani queste due selezioni, reduci entrambe da una sconfitta, si troveranno una di fronte all’altra per la seconda giornata del Gruppo 4 della Lega B. Il teatro della sfida sarà lo stadio Rajko Mitić di Belgrado. Negli unici due precedenti tra di loro si è registrata una vittoria da parte degli ospiti, mentre nell’altra occasione la contesa è terminata in parità.

LA VIGILIA DELLA SERBIA

È stato un debutto amaro per la Serbia in questa rassegna, in quanto tra le mura amiche è arrivata la sconfitta di misura per mano della Norvegia di Haaland, giustiziere dell’incontro. Si è trattata della seconda battuta d’arresto consecutiva in partite ufficiali per la formazione allenata da Stojkovic, che pure veniva da otto risultati utili di fila, sette dei quali erano coincisi con la conquista dei tre punti. Inoltre, le Aquile Bianche si sono esaltate durante la campagna di qualificazione al Mondiale in Qatar, dove hanno chiuso da imbattute e al primo posto il girone A, precedendo addirittura il Portogallo. Nell’undici di partenza, ci sarà spazio per il tridente offensivo composto da Tadic e Mitrovic ai lati dell’unica punta Vlahovic. Tanti i giocatori che militano in Italia tra i titolari. Oltre al bomber juventino, troviamo i fratelli Milinkovic-Savic, Milenkovic, Nastasic, Lazovic e Lukic.

LA VIGILIA DELLA SLOVENIA

A differenza degli avversari di giornata, la Slovenia non è riuscita a staccare il biglietto per la fase finale del campionato mondiale, arrivando quarta nel Gruppo H alle spalle di Croazia, Russia e Slovacchia. Pochi giorni fa, invece, la compagine guidata da Kek è caduta in casa sotto i colpi della Svezia, partendo con il piede sbagliato. Tuttavia, nella passata edizione si è tolta una grande soddisfazione, centrando la promozione in seconda divisione grazie al primato ottenuto nel proprio raggruppamento, nel quale ha avuto la meglio sulla Grecia. Ora, l’obiettivo minimo è quello di evitare il declassamento. Nello schieramento iniziale, gli sloveni scenderanno sul terreno di gioco con Zahovic nel ruolo di unico riferimento avanzato, supportato dal quartetto formato da Sesko e Lovric sugli esterni e da Kurtic e Zajc tra le linee.

PROBABILI FORMAZIONI

Serbia (3-4-3): Milinkovic-Savic; Milenkovic, Nastasic, Pavlovic; Lazovic, Milinkovic-Savic, Lukic, Kostic; Tadic, Vlahovic, Mitrovic. All. Stojkovic

Slovenia (5-4-1): Oblak; Sikosek, Brekalo, Mevija, Bijol, Stojanovic; Sesko, Kurtic, Zajc, Lovric; Zahovic. All. Kek

DOVE VEDERLA IN TV

Il match tra Serbia e Slovenia, valevole per la seconda giornata del Gruppo 4 di Lega B della Nations League, è in programma domani sera alle ore 20.45. L’evento non godrà di copertura televisiva né streaming, ma sarà possibile seguire gli aggiornamenti in diretta sui profili social ufficiali delle due nazionali.

QUOTE

Dando un’occhiata alle previsioni degli analisti di BetFlag, nella gara di Nations League tra Serbia e Slovenia, i padroni di casa partono favoriti. Infatti, il successo interno (1) è quotato 1,45, mentre il segno X e il 2 vengono pagati rispettivamente 4,10 e 7,10. Nel palinsesto complessivo delle scommesse relative a questa sfida, i bookmakers Bet365, Sisal e Unibet mettono a lavagna l’1 a 1,44.