Home > SPORT > Calcio > Serie A: il Napoli è chiamato all’esame Torino

Serie A: il Napoli è chiamato all’esame Torino

Bundesliga: Union Berlino contro il Mainz

PREVIEW NAPOLI – TORINO

Archiviati gli impegni delle nazionali, i riflettori tornano a essere puntati sul campionato di Serie A, che domani accoglierà l’ottava giornata stagionale. Il turno prenderà il via con la sfida tra Napoli e Torino, reduci da risultati diametralmente opposti ma pronti a darsi battaglia sul prato del Maradona. Al momento, le due squadre occupano rispettivamente la prima e la nona posizione in classifica e sono separate da sette lunghezze. Se consideriamo gli ultimi cinque precedenti tra i due club si è registrata un’egemonia piuttosto evidente da parte dei padroni di casa, che hanno prevalso quattro volte. In un’occasione, invece, il confronto è terminato in parità. Per imbattersi in una vittoria degli ospiti è necessario risalire fino a marzo 2015.

LA VIGILIA DEL NAPOLI

Insieme all’Atalanta, con cui condivide anche la leadership del torneo, il Napoli è l’unica squadra ancora imbattuta nella massima divisione italiana. Infatti, nelle prime sette uscite la formazione allenata da Luciano Spalletti ha ottenuto cinque successi e due pareggi, realizzando quindici reti (attacco più prolifico) e subendone solamente cinque. Inoltre, gli azzurri si presentano all’appuntamento di domani dopo aver fatto l’en-plein nelle ultime tre giornate. Con l’assenza di Osimhen, fermato da un infortunio alla coscia, il tecnico toscano schiererà dal primo minuto il tridente offensivo formato da Lozano e Kvaratskhelia ai lati della punta centrale Raspadori, due volte a segno con l’Italia.

LA VIGILIA DEL TORINO

Sul fronte opposto, il Torino è chiamato a riscattare le recenti prestazioni negative, che l’hanno visto incassare tre sconfitte in quattro partite. La compagine guidata da Ivan Juric aveva cominciato nel migliore dei modi questa stagione, conquistando 7 punti nei primi tre turni. Poi, è venuta meno la continuità, anche se in due dei tre k.o. i granata hanno avuto la peggio per un solo goal di scarto (in entrambi i casi per 1-0). Nell’undici di partenza, l’ex allenatore del Verona si affiderà a Sanabria come unico riferimento avanzato, con Vlasic e Radonjic ad agire alle sue spalle sulla linea trequarti.

PROBABILI FORMAZIONI

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Raspadori, Kvaratskhelia. All. Spalletti.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Buongiorno, Rodriguez; Singo, Lukic, Linetty, Aina; Vlasic, Radonjic; Sanabria. All. Juric.

DOVE VEDERLA IN TV

L’incontro tra Napoli e Torino, valevole per l’ottava giornata del campionato di Serie A, è in programma sabato pomeriggio alle ore 15.00. L’evento sarà trasmesso in diretta e in esclusiva sulla piattaforma streaming DAZN, previa sottoscrizione di un abbonamento.

QUOTE

Dando un’occhiata alle previsioni degli analisti di BetFlag, nella gara di Serie A tra Napoli e Torino, i padroni di casa partono nettamente favoriti. Infatti, il successo interno (1) è bancato a 1,60, mentre il segno X e il 2 vengono quotati rispettivamente 4,05 e 5,35. Nel palinsesto complessivo delle scommesse relative a questa sfida, i bookmaker Planetwin365, Sisal e WilliamHill propongono l’1 a 1,57.