Home > GUIDE > Guida Sport > Scommesse Sportive sulla Coppa Italia: Guida Completa

Scommesse Sportive sulla Coppa Italia: Guida Completa

Coppa Italia: Juve-Fiorentina

Per molti anni, le sue gare sono state accompagnate dal pregiudizio, come se fossero state inserite nel calendario senza una motivazione che le giustificasse. Oggi, la Coppa Italia, nota anche come Coppa Italia Frecciarossa, sta vivendo una fase di riscatto, grazie a risultati a sorpresa e match ricchi di emozioni.

In palio non ci sono più solamente l’ambizione di alzare un trofeo stagionale e il pass per giocare la Supercoppa Italiana: da qualche tempo, la vittoria in Coppa Italia regala anche l’accesso all’Europa League, la seconda competizione UEFA.

In questa guida dedicata alle scommesse sportive, scoprirai curiosità, suggerimenti e consigli per scommettere sulla Coppa Italia, con l’analisi dettagliata sulle tipologie di giocata da inserire nella schedina e le statistiche delle passate edizioni.

 

Scommesse Coppa Italia: i consigli

Come finirà la stagione di Coppa Italia? Quale squadra avrà la meglio e si porterà a casa il trofeo? Per chi ama scommettere sulla Coppa Italia, le domande a cui dare una risposta sono queste. Con tutte le difficoltà che questi due interrogativi implicano.

Trattandosi di un torneo con diverse gare ad eliminazione diretta, il consiglio per scommettere bene sulla Coppa Italia è seguire accuratamente il cammino delle compagini in gara, senza sottovalutare i team della categoria cadetta. Negli anni, infatti, non sono mancati successi strepitosi, almeno in partita singola, con squadre di Serie B capaci di eliminare le grandi della serie maggiore. In Coppa Italia non è solamente il valore della rosa a contare: l’aspetto mentale è (spesso) ancor più importante.

Un altro consiglio per la Coppa Italia è valutare il calendario delle squadre impegnate: spesso, i match di Coppa Italia vengono inseriti in calendari molto fitti, motivo per il quale le compagini più blasonate schierano formazioni rivisitate e con pochi titolari. In questo senso, dal calendario si riesce a comprendere anche la reale motivazione che può spingere un team a puntare (o meno) sul trofeo.

Un ultimo consiglio per le scommesse Coppa Italia è non sottovalutare le tradizioni: ci sono squadre che, storicamente, hanno dominato la competizione. Come la Juventus, attualmente prima in questa speciale classifica con ben 14 successi.

 

Le quote per le Scommesse Coppa Italia

Per quanto riguarda le quote Coppa Italia, i bookmakers regalano quote considerevoli per le gare in programma, grazie alle quali si riescono ad ottenere (potenziali) vincite senza puntare somme elevate.

Come avviene su BetFlag.it: sul portale si possono trovare quote per le scommesse Coppa Italia molto importanti e praticamente per tutti i mercati disponibili. Dal risultato esatto al totale dei goal, dalla puntata sul primo marcatore alle tipologie più particolari come le scommesse handicap o doppia chance e non solo.

Su BetFlag le migliori quote per le scommesse Coppa Italia vengono continuamente aggiornate, seguendo le voci e le analisi del pre-gara, ma rimangono alte persino a pochi minuti dal fischio d’avvio. Anche le quote per le scommesse live sono ottime per dare vita a schedine che possono diventare un vero e proprio affare.

 

Scommesse Live Coppa Italia: cosa c’è da sapere

Per le scommesse Coppa Italia, non c’è niente di meglio che vivere le emozioni in diretta. Grazie alle scommesse live, il divertimento termina solo quando l’arbitro fischia. In questa modalità, pratica e veloce sia sul portale web sia se si scommette da dispositivo mobile, le quote tengono conto dello svolgimento del match, con un ghiotte opportunità per gli scommettitori.

 

Schedina Coppa Italia: le tipologie su cui puntare

Dopo aver letto i nostri consigli sulle scommesse Coppa Italia e dove trovare le migliori quote, in questo paragrafo vedremo come mettere a punto una schedina sulla Coppa Italia e, quindi, le tipologie su cui puntare per sfidare la fortuna.

Sostanzialmente, i mercati più gettonati sono quelli propri delle scommesse sul calcio, al pari delle scommesse sulla Serie A o sull’Europa League.

Per le scommesse sul singolo incontro, profittevoli sono le tipologie:

  1. 1/X/2: è la scommessa classica sul calcio. Definisce il risultato del match, cioè se vincerà la squadra in casa, se la partita terminerà in pareggio o se trionferà la compagine in trasferta. Può essere giocata anche con la modalità handicap.
  2. Goal/No Goal: al contrario della precedente, questa tipologia di giocata non tiene conto del risultato del match ma della capacità, o meno, delle squadre di segnare almeno una marcatura.
  3. Under/Over 2,5: giocata molto frequentata, riguarda la somma dei goal realizzati durante il match.
  4. Primo marcatore: come suggerisce il nome, è la scommessa su chi, dei giocatori presenti in campo, aprirà il match con un goal.

Per quanto riguarda le scommesse sulla Coppa Italia in modalità antepost, gli appassionati amano divertirsi con le seguenti puntate:

  1. La compagine che vincerà il trofeo
  2. La squadra X che raggiungerà la finale
  3. Le squadre X che si giocheranno la finale
  4. Il giocatore che vincerà il titolo di capocannoniere dell’edizione in corso

 

Scommesse Coppa Italia: numeri, statistiche e curiosità della competizione

Come anticipato, per scommettere sulla Coppa Italia è importante conoscere i numeri e le statistiche della competizione. La squadra con più successi è, attualmente, la Juventus (14) seguita da Roma (9), Inter e Lazio (7).

I bianconeri sono anche il team con più vittorie consecutive: ben 4, tra la stagione 2014 e la 2018. L’unica volta in cui il torneo non è stato terminato fu il 1926-1927 e, durante questa edizione, passò alla storia anche il match con più goal segnati: Alessandria – AC Bologna terminò con un rocambolesco 17-2.

Dalla sua prima edizione, che risale al 1992 quando il trofeo venne vinto dal Vado, sono 381 le società calcistiche che hanno preso parte alle edizioni.

Per quanto riguarda le sconfitte, il Milan è il team che ha perso il maggior numero di finali e gironi finali, con 9 piazzamenti al secondo posto. Il Torino, invece, ha perso 3 finali consecutive.

L’Alessandria, il Cagliari, il Catanzaro, l’Ancona, il Padova, il Palermo, il Novara, la SPAL, l’Udinese, il Verona sono le squadre che hanno disputato una o più finali senza vincere il trofeo.

Negli anni, il double Scudetto-Coppa Italia è riuscito solamente a:

  • Juventus, per 6 volte
  • Inter, per 2 volte
  • Lazio, Torino e Napoli, per 1 volta