Home > GUIDE > Guida CAVALLI > Migliori Ippodromi italiani: l’elenco di quelli in attività

Migliori Ippodromi italiani: l’elenco di quelli in attività

migliori Ippodromi italiani

Gli ippodromi e i grandi spazi dedicati alle corse sono parte integrante della storia del nostro paese. In Italia esistono attualmente più di una ventina di ippodromi in attività, divisi tra quelli specializzati in trotto, galoppo e piste che comprendono anche altre discipline come l’ostacolistica e la sella.

In questo articolo scopriremo la bellezza delle corse di cavalli dal vivo e vedremo insieme 10 tra i più importanti ippodromi attivi oggi in Italia.

Perchè andare all’ippodromo?

Sin dall’antichità greca e romana, folle entusiaste di spettatori riempivano queste grandi strutture, apprezzando l’eleganza degli sport equestri, le corse di cavalli e di carri.

Una corsa in pista dal vivo è un’esperienza estremamente emozionante alla quale appassionati di ippica e curiosi dovrebbero assistere almeno una volta nella vita. Osservare la preparazione di fantini e cavalli, vedere il pubblico in fibrillazione per le scommesse puntate e vivere l’ansia degli ultimi secondi di gara sono sensazioni impagabili che riescono a coinvolgere ogni spettatore.

Le corse in pista in diretta, oltre ad essere eventi entusiasmanti, sono anche utili per capire come funzionano le scommesse ippiche e possono aiutare a decidere su chi puntare.

Gli ippodromi italiani più importanti in attività oggi

L’Italia ospita numerosi ippodromi importanti, tutti immersi nel panorama del Bel Paese. Queste piste di fama internazionale contribuiscono all’esperienza di ogni gara e rendono le competizioni un momento unico di svago, con architetture particolari e una cornice naturale da fare invidia a tutta Europa.

Dagli ippodromi Partenopei alle piste del Nord Italia, ecco un elenco dei 10 più importanti ippodromi italiani a specialità varie per vivere l’emozione delle entusiasmanti corse di cavalli.

1. Ippodromo di Agnano

 L’Ippodromo di Agnano è uno dei più famosi d’Italia. Situato in Campania, vicino alle omonime terme, ospita corse ippiche al trotto e al galoppo dal 1935. Oltre ai 48 ettari di verde, la pista si inserisce tra le location più apprezzate nella storia della nazione anche per il Gran Premio Lotteria di Agnano, una corsa al trotto famosa a livello mondiale e attiva dal 1947.

Proprio ad Agnano, nel 2002, il celebre cavallo Varenne stabilì un record di corsa a tempo che rimane ancora imbattuto.

Da qualche anno, l’Ippodromo di Agnano ha aperto le sue porte all’intrattenimento per tutta la famiglia con un esclusivo parco divertimenti che comprende il Museo Ippodromo, l’Ippocity e Villaggio Fiesta, arricchendo l’esperienza dei grandi e avvicinando i più piccini al mondo dell’ippica.

2. Ippodromo di Merano

Anche conosciuto come “Maia”, l’Ippodromo di Merano sorge in uno storico luogo di villeggiatura nel cuore delle Alpi. Inaugurato nel 1935, ad oggi è la più grande pista Europea e vanta l’organizzazione annuale del Gran Premio Merano, una delle più celebri corse a ostacoli a livello internazionale.

Nonostante il suo focus principalmente ostacolista, l’Ippodromo ospita anche corse in piano per fantini professionisti, amazzoni e cavalieri dilettanti.

3. Ippodromo Del Mediterraneo

 Specializzato in galoppo e in trotto, l’Ippodromo del Mediterraneo si trova immerso nella meravigliosa cornice Siracusana, in Sicilia. Lo spazio di 55 ettari fu inaugurato nel 1995 e, nonostante la sua giovane costruzione, si classifica tra i migliori impianti d’Europa per innovazione, dimensioni, numero e qualità di cavalli e di corse, presenza di pubblico.

L’Ippodromo è provvisto di una tribuna polifunzionale multipiano unica in Italia che permette agli spettatori e agli operatori di godere di servizi innovativi, ricreativi e di intrattenimento. Lo spazio ospita inoltre eventi di grande importanza, strutture alberghiere, un vasto parco e il Centro Sportivo del Mediterraneo, per permettere ad ogni ospite di apprezzare il mondo dell’ippica dal vivo in una location d’eccellenza.

4. Ippodromo Snai Sesana

L’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme è situato in provincia di Pistoia e fa parte delle proprietà Snaitech S.p.A. La struttura ha festeggiato un centenario di attività nel 2016, è stato infatti fondato nel 1916 ed è profondamente radicato nel contesto e nella cultura della località termale.

Ogni 15 di agosto, fulcro della stagione, si tiene il Gran Premio Città di Montecatini, con una vera e propria festa e uno spettacolo pirotecnico notturno estremamente caro agli appassionati. L’impianto può ospitare fino a 8mila persone ed è provvisto di una pista da trotto di 804,5 metri.

5. Ippodromo Arcoveggio

All’ombra delle due torri di Bologna nasce nel 1935 l’Ippodromo Arcoveggio, una pietra miliare della storia cittadina che ha visto affrontarsi una serie di campioni internazionali in un clima familiare, affascinante e accogliente. Con una pista da corsa di 800 metri, vanta il record italiano di primati imbattuti ed è specializzato in trotto.

Sin dal dopoguerra, ogni 6 gennaio si tiene il Gran Premio della Vittoria, si corrono inoltre presso Arcoveggio anche il Gran Premio Italia, il Gran Premio della Repubblica, il Premio Due Torri e i folcloristici Palii delle Felsinarie, un’occasione unica di festa che coinvolge l’intera città nel mondo dell’ippica.

6. Ippodromo delle Capannelle

L’Ippodromo delle Capannelle si colloca tra le strutture più importanti nel panorama internazionale dell’ippica, con le sue piste dedicate sia alla specialità del trotto sia al galoppo. La struttura fa parte delle proprietà di Roma Capitale, e ospita annualmente una serie di eventi culturali e musicali anche non relazionati al mondo dell’ippica.

Situato a Sud Ovest della Capitale, lo spazio di 140 ettari può ospitare oltre 20.000 persone con una serie di tribune, aree dedicate all’ospitalità e alla ristorazione.

7. Ippodromo San Rossore

Nella splendida gemma che è la città di Pisa si colloca il celebre Ippodromo San Rossore, la cui pista è stata tracciata per la prima volta nel lontano 1829.

Tra i maggiori vanti della location, l’organizzazione del Premio di Pisa dal 1885, una pista media, una per le corse in ostacoli e una pista nuova inaugurata nel 2010. Quest’ultima è stata realizzata adottando un’innovativa tecnica di inerbimento che permette la corsa di cavalli di eccellenza.

8. Ippodromo Cirigliano

L’Ippodromo Cirigliano di Aversa nasce nel 1968 nella provincia Casertana, e dal decennio successivo ospita i Gran Premi Adriano Andreani e Gaetano Stabile, accrescendo notevolmente la sua fama nazionale e internazionale.

La pista da corsa è lunga 804,61 metri ed è dedicata alla pratica del trotto, consentendo la visione delle gare a 15.000 spettatori. 

9. Ippodromo delle Cascine

Uno dei due spazi che la città di Firenze offre agli appassionati di equitazione, l’Ippodromo delle Cascine, detto anche del Visarno, è situato all’interno del parco delle Cascine. Si specializza in galoppo con una pista grande di 1961,60 metri, una media e una piccola.

La cultura Fiorentina è fortemente appassionata al mestiere dell’ippica, che conta il maggior numero di spettatori in città dopo il calcio. L’Ippodromo dedicato al galoppo nasce nel 1847 e vanta quasi due secoli di storia, mentre lo spazio per il trotto viene inaugurato con l’Ippodromo Le Mulina nel 1891.

 10. Ippodromo Sant’Artemio

Specializzato in trotto e in galoppo, l’Ippodromo Sant’Artemio si colloca a Treviso e fa parte della Nordest Ippodromi S.p.A.

Lo spazio fu inaugurato nel 1914, occupa un’area di 181.000 metri quadri e può ospitare fino a 10.000 persone. La regione del Veneto rappresenta uno dei fulcri dell’ippica italiana, con duecento anni di storia e un pubblico appassionato che ha la possibilità di disporre scommesse ippiche in loco e godere di spazi ricreativi.